top of page

LA NUOVA CINA E LE SFIDE DEL FUTURO

Il programma di Xi Jinping eletto per la terza volta leader indiscusso del paese

221013115230-xi-jinping-gallery-lead.jpg

Si è aperto in Cina il ventesimo congresso del partito comunista che, dopo una settimana di conclave,  ha riportare alla riconferma, nel ruolo di leader l’attuale ed indiscusso segretario e presidente, Xi Jinping.

I temi trattati dallo stesso nel corso del discorso di apertura, rappresentano il programma politico ed ideologico con il quale il dragone cinese intende rapportarsi con il mondo ed è importante, in termini di geopolitica internazionale, conoscerli e confrontarsi con essi.

Ecco i punti salienti:

  • lotta al Covid e rilancio dell’economia rallentata a causa della politica portata avanti di tolleranza zero verso il virus;

  • lotta alla corruzione, considerata alla stregua di un tumore, ingrato di danneggiare il partito;

  • Il socialismo cinese trae le origini in un marxismo, riadattato al paese;

  • la modernizzazione della Cina dimostra che questo è possibile anche senza l’adozione del capitalismo;

  • ‘prosperità comune’, lo slogan adottato in campo economico, da realizzarsi attraverso la redistribuzione della ricchezza;

  • autosufficienza del paese in ogni campo, puntando soprattutto su di una ‘alta qualità’;

  • sviluppo ‘verde’, anche attraverso l’adozione di un carbone più pulito, contro l’inquinamento ed i cambiamenti climatici, come il riscaldamento globale;

  • un esercito moderno per il nuovo ruolo della Cina nel mondo, come deterrenza strategica per difendere i propri interessi e la stabilità globale;

  • ‘un paese, due sistemi’, il modello adottato e valido per Hong Kong deve rimanere valido anche per Taiwan;

  • controllare l’ideologia per diffondere una corretta cultura socialista.

 

Vedremo come il paese e, soprattutto gli stati Uniti ed il mondo, si  rapporteranno con questo rinnovato corso del colosso asiatico.

bottom of page