• metaversalista

Moody’s avverte: Italia e Germania a rischio gas

Se non riprendono i flussi dal gasdotto Nord Stream i due paesi andranno incontro al razionamento con conseguenze catastrofiche per l’economia dei due paesi.


La società di analisi finanziarie e di mercato Moody’s lancia l’allarme sui lavori di manutenzione della rete che porta in gas in Europa e che dovrebbero terminare il prossimo 21 luglio. Se i Russi non rispetteranno tale data e continuerà il blocco del gasdotto Nord Stream l’europa potrebbe aver bisogno di razionare le forniture di energia in quello che si preannuncia un inverno "davvero duro". Ne dà notizia Reuters citando quanto affermato dal CEO di Shell Ben van Beurden.

Negli ultimi mesi le nazioni europee si sono affrettate a riempire lo stoccaggio invernale di gas naturale con la Commissione Europea che ha imposto che lo stoccaggio raggiunga almeno l'80% entro il 1° novembre.

Di conseguenza, i prezzi del gas sono aumentati vertiginosamente, gravando pesantemente sui consumatori e sui governi.

Alcuni paesi hanno affermato che in caso di carenza estrema dovrebbero frenare l'offerta all'industria e dare la priorità alla fornitura per riscaldare le case con conseguenze devastanti per l’economia. Gli stoccaggi

sono attualmente pieni al 62,6% delle capacità e gli analisti hanno avvertito che raggiungere l'obiettivo dell'80% sarà incredibilmente difficile se continueranno a subire interruzioni significativebdell'approvvigionamento di gas russo,

Moody's ha avvertito che la Germania e l'Italia avrebbero più problemi degli altri paesi e sarebbero costrette al razionamento del gas se i flussi non riprendessero attraverso il gasdotto Nord Stream dopo la fine della manutenzione prevista per il 21 luglio.

Si teme che la manutenzione non finirà in tempo, con i governi italiano e tedesco che avvertono che potrebbe essere usato come pretesto da Mosca per continuare a inviare meno gas in Europa. E mentre il governo si sfalda alla ricerca di un’identità perduta si preannuncia un periodo difficilissimo per l’Europa e soprattutto per Italia e Germania.



Rimarremo senza gas?

  • 0%si

  • 0%no


43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti