• metaversalista

Questa estate strana

L’editoriale del direttore sul Metaversalista.


QUESTA ESTATE STRANA

Spiagge, montagne e città d'arte prese d'assalto dai turisti, tanti stranieri. Ristoranti ed alberghi pieni, voli in  overbooking. Tutto sembrerebbe andare per il meglio e poi scopri il rovescio della medaglia e tutto questo è solo una grande illusione: aumenti generalizzati dei prezzi, inflazione alle stelle, ristoranti che affiggono cartelli di chiusura per mancanza di personale, centri storici tappezzati da insegne di affittasi per cessazione delle attività, aerei che cancellano migliaia di voli per la riduzione di personale conseguente alla pandemia. In questa estate strana dove tutto è il contrario di tutto niente è come sembra, senza dimenticare i grandi temi di geopolitica come quello che sta accadendo in Ucraina e che presto presenterà il conto anche ai paesi europei, con gravi conseguenze sulle bilance commerciali, sull'economia e sulla vita delle aziende in primis a causa dei rifornimenti, per il momento interrotti per "guasti", di gas dalla Russia. Per non voler parlare del virus pandemico che non accenna a rallentare nella corsa verso nuovi contagi o la grave siccità che darà il colpo di grazia all'economia del nostro paese. Stendiamo infine un velo pietoso sul governo, con la corsa dei partiti verso maggiore visibilità ormai in odore di elezioni. Eppure tra i cittadini si scorge un disinteresse generale, forse stanchi persino di criticare, come se presi dal vortice delle vacanze volessero dimenticare e riassaporare le libertà perdute causa Covid. Questo tentativo di voler esorcizzare i problemi, non pensandoci, avrà comunque vita breve e presto, a fine estate, la realtà presenterà il conto, un conto molto salato. 




13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti