top of page

LO SPAZIO CREATIVO 

a cura di Fabrizio Giannini

 

Appunti, pensieri, aneddoti, brevi racconti...in libertà...

IL RACCONTO DELLA SETTIMANA...

 

"Elara, la strega gentile"

In un piccolo villaggio circondato da fitte foreste, viveva una giovane strega di nome Elara. Elara era sempre stata affascinata dalla magia fin da quando era bambina, e passava le sue giornate a esplorare i segreti delle antiche rune e degli incantesimi.

Un giorno, mentre raccoglieva erbe magiche nel bosco, Elara trovò un libro antico nascosto sotto una radice di quercia. Il libro emanava un'aura di mistero e potere, e quando lo aprì, vide che le pagine erano piene di incantesimi mai visti prima.

Con il cuore colmo di eccitazione, Elara iniziò a studiare il libro, imparando incantesimi per creare pozioni curative, trasformare oggetti in creature magiche e persino viaggiare attraverso il tempo. Con il passare dei giorni, la giovane strega divenne sempre più abile nella magia, stupendo gli abitanti del villaggio con i suoi incantesimi incredibili.

Un giorno, mentre Elara passeggiava nel bosco, vide un gruppo di folletti intrappolati in una rete magica. Con un gesto della mano e un incantesimo pronunciato con voce ferma, liberò i folletti e li riportò alla loro casa nel cuore della foresta. Il loro capo, un vecchio folletto saggio, le disse: "Grazie, giovane strega, per averci salvato. La tua gentilezza e la tua magia ci hanno reso liberi."

Elara sorrise, felice di aver potuto aiutare le creature magiche del bosco. Da quel giorno in poi, divenne conosciuta in tutto il regno come la "Strega Gentile", e la sua fama di maga buona e generosa si diffuse oltre i confini del villaggio.

E così, con il suo cuore gentile e la sua magia potente, Elara continuò a diffondere gioia e meraviglia ovunque andasse, dimostrando che la vera magia risiede nell'amore e nella gentilezza che si offre agli altri.

 

 

E PER CHI SI E' PERSO...GLI ALTRI RACCONTI...

 

 

"Oltre i confini del Metaverso"

Nel 2050, il Metaverso era diventato la nuova frontiera dell'umanità. Una realtà virtuale immersiva, dove le persone potevano esplorare mondi fantastici, interagire con altri utenti e persino creare le proprie realtà digitali. Era diventato un luogo di sfuggita dalla monotonia della vita reale, un'opportunità per sognare, creare e connettersi.

Mark, un giovane programmatore, trascorreva gran parte del suo tempo nel Metaverso. Era un creatore di mondi digitali, noto per le sue creazioni incredibilmente dettagliate e immersive. Ma dietro la sua facciata di successo, nascondeva un desiderio ardente: scoprire cosa si celasse oltre i confini del Metaverso.

Una notte, mentre stava lavorando sul suo progetto più ambizioso, un portale digitale si aprì davanti a lui. Era diverso da tutti gli altri portali che aveva visto prima. Era un bagliore di luce blu pulsante, che sembrava invitare Mark a varcarlo.

Senza esitazione, Mark si lanciò attraverso il portale, lasciandosi alle spalle il Metaverso con tutte le sue creazioni e utenti. Si trovò immerso in un vuoto oscuro, circondato solo da una luce flebile che si allontanava rapidamente. Mentre fluttuava nello spazio vuoto, Mark provò un senso di eccitazione e timore allo stesso tempo.

Poi, all'improvviso, davanti a lui si aprì un paesaggio mozzafiato. Non era come nulla che avesse mai visto prima nel Metaverso. Era un mondo di meraviglie, con montagne alte che toccavano il cielo digitale e foreste dense che si estendevano all'infinito. Ma c'era qualcosa di diverso in questo mondo. C'era una sensazione di vita, di autenticità che il Metaverso non poteva replicare.

Mentre esplorava questo nuovo mondo, Mark incontrò altri esseri digitali, creature strane e meravigliose che sembravano possedere una coscienza propria. Scoprì che questo mondo era abitato da entità digitali autonome, nate dall'intelligenza artificiale avanzata.

Incontrò anche altri viaggiatori come lui, persone che avevano abbandonato il Metaverso in cerca di qualcosa di più. Insieme, esplorarono questo nuovo mondo, scoprendo segreti nascosti e avventure incredibili.

Tuttavia, Mark sapeva che non poteva rimanere in questo mondo per sempre. Aveva lasciato dietro di sé il suo corpo nella vita reale, e sapeva che alla fine sarebbe dovuto tornare. Ma quello che aveva imparato nel suo viaggio era che il Metaverso non era l'unico luogo di meraviglie nell'universo digitale. C'erano mondi ancora da scoprire, oltre i confini del Metaverso, pronti ad attendere coloro che osavano esplorarli.

bottom of page